67. Chiarimenti in merito all'erogazione in FAD dell'offerta formativa regionale cofinanziata nell'ambito del POR FSE/FSC


Con nota dell'Autorità di Gestione FSE prot. 340489 del 29 luglio 2021 sono stati forniti i seguenti chiarimenti in merito all'erogazione in FAD dell'offerta formativa regionale cofinanziata nell'ambito del POR FSE/FSC.


Ai soggetti beneficiari
di progetti formativi
finanziati nell’ambito del POR FSE 2014/2020

Con riferimento alla proroga dello stato di emergenza disposta dal decreto legge n. 105 del 23 luglio 2021, si rende necessario aggiornare le indicazioni fornite con la nota dell'AdG POR FSE n. 268541 del 14 giugno 2021 in relazione all'erogazione in Fad dell'offerta formativa regionale cofinanziata nell’ambito del POR FSE/FSC. 
Al fine di assicurare un'adeguata fase di riorganizzazione delle attività ai soggetti gestori dei percorsi formativi e consentire agli utenti degli stessi l'adozione di modalità di conciliazione tra impegni personali e familiari e la presenza fisica alle attività formative, si ritiene opportuno definire le seguenti disposizioni per la gestione dei progetti approvati e finanziati nell’ambito del POR FSE/FSC:
  1. le attività realizzate e calendarizzate con date programmate fino al 31 agosto 2021, possono essere realizzate nella modalità a distanza;  
  2. a far data dal 1 settembre 2021 le attività possono essere realizzate in modalità a distanza fino al massimo del 30% del monte ore complessivo del progetto, salvo diversa e maggiore previsione della direttiva di riferimento;
  3. nel caso in cui la Regione del Veneto venisse classificata in zona gialla, gli interventi possono essere realizzati a distanza fino al massimo del 50% del monte ore complessivo del progetto fino al loro completamento, anche in caso di miglioramento della condizione epidemiologica; 
  4. nel caso in cui la Regione del Veneto venisse classificata in zona arancione/rossa saranno definiti limiti e modalità di erogazione in coerenza con l’ordinamento nazionale;
  5. le attività in presenza devono rispettare le Linee guida di cui all'Ordinanza del Presidente della Giunta regionale 83/2021.
Il conteggio delle ore percentuali realizzabili dal 1 settembre 2021 riprende da zero, indipendentemente dall'attività già effettuata in FAD.
Per favorire le operazioni di conteggio, è disponibile una apposita funzionalità in A39 (Gestione progetti - Estrazioni - Liste di controllo - Scadenzario progetti) che consente di visualizzare, per progetto, il numero di ore già realizzate in Fad, quelle realizzate in Fad dal 1 settembre 2021 e il monte ore complessivo del progetto come presentato in SIU.

Restano confermate le modalità in essere per quanto concerne le attività di tirocinio e laboratoriali.
Restano confermate le modalità di tracciamento delle presenze tramite file di interscambio ai sensi del DDR 16/2020 e del DDR 434/2020 della Direzione Formazione e Istruzione e del DDR 357 del 14 maggio 2021 della Direzione Lavoro (e delle successive modifiche ed integrazioni).

La tabella in calce riporta il massimale di Fad previsto a livello di singola Direttiva. 
Eventuali FAQ o ulteriori indicazioni operative saranno rese disponibili attraverso la seguente pagina dello Spazio Operatori: https://supportoformazione.regione.veneto.it/covid-19/67. 

Da ultimo, si fa presente che è allo studio un'indagine di efficacia della formazione a distanza a cura del valutatore indipendente del POR FSE, i cui esiti potranno orientare le scelte future.








Errore nel report scadenzario progetti su totale ore progetto

(5 agosto 2021) - Come segnalato da molti, il report scadenzario progetti può contenere un errore sul calcolo della durata del progetto.
Abbiamo già verificato che il problema è dovuto a una errata imputazione in SIU del valore della durata dell'intero intervento nel campo in cui doveva essere inserito il valore della durata della singola edizione.
Stiamo lavorando con il Fornitore per risolvere il problema nelle prossime settimane.


Ċ
Antonio Aggio,
29 lug 2021, 07:53