65. Ripresa in presenza delle attività formative riconosciute, in attuazione dell'OPGR n. 83/2021. Modifica 28 settembre 2021


Si pubblica la nota prot. n.425596 del 28 settembre 2021 "Termini riavvio dell'attività formativa in presenza per la formazione di professioni regolamentate" successiva alle note prot. n. 342231 del 30 luglio 2021,  n. 317192 del 15 luglio 2021 e n. 262671 del 9 giugno 2021 a firma del Direttore della Direzione Formazione e Istruzione recanti disposizioni per la ripresa in presenza delle attività formative nell'ambito delle attività formative riconosciute senza oneri a carico del bilancio regionale, in attuazione dell'Ordinanza del Presidente della Giunta regionale n. 83/2021.

AGGIORNAMENTO AL 30 LUGLIO 2021

Con nota prot. 425596 del 28 settembre 2021, in riferimento alla proroga dello stato di emergenza disposta dal decreto legge n. 105 del 23 luglio 2021,sono state aggiornate le indicazioni fornite con le note sopra richiamate. 
Al fine di assicurare un'adeguata fase di riorganizzazione delle attività ai soggetti gestori dei percorsi formativi e consentire agli utenti degli stessi l'adozione di modalità di conciliazione tra impegni personali e familiari e la presenza fisica alle attività formative, è stata prorogata la scadenza di cui ale note n. 262671/2021 e n. 317192/2021 alla data del 31 dicembre 2021 e di conseguenza è stata prorogata la decorrenza delle attività in presenza a far data dal 1 gennaio 2022.

Ulteriori indicazioni potranno essere adottate anche alla luce di intese a livello di Conferenza delle Regioni.
Restano confermate le modalità in essere per quanto concerne le attività di tirocinio e laboratoriali.
Eventuali FAQ o ulteriori indicazioni operative saranno rese disponibili attraverso la presente pagina.

Da ultimo, si fa presente che è allo studio un'indagine di efficacia della formazione a distanza, i cui esiti potranno orientare le scelte future anche con riferimento alle attività formative a riconoscimento.

FAQ*

* le date sono state modificate alla luce della nota del 28 settembre 2021. Le modifiche sono evidenziate in corsivo.

1) I percorsi avviati successivamente al 30 settembre, possono essere realizzati in modalità a distanza? 
Si, ma solo fino al 31 dicembre. Da quella data, salvo eventuale proroga dello stato di emergenza da parte del Governo, i percorsi formativi di accesso alle professioni regolamentate la cui formazione è in capo alle Regioni e Province Autonome potranno comunque proseguire nella modalità a distanza fino al massimo del 30% del monte ore complessivo per corso, in conformità alle Linee guida approvate dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome il 25 luglio 2019. L'opportunità è offerta anche ai percorsi i cui progetti non avevano originariamente previsto l'utilizzo della FAD, previa comunicazione agli uffici regionali da effettuare compilando il modulo disponibile da questo link e seguendo le istruzioni ivi riportate.



2) Se un corso viene avviato dopo il 30 settembre e si conclude prima del 31 dicembre 2021, può essere realizzato interamente a distanza?
Si, al netto di eventuali attività laboratoriali, che devono essere realizzate in presenza.

3) Nel caso in cui un progetto prevedesse una quota parte di attività a distanza ASINCRONA, questa può essere realizzata dopo il 31 dicembre?
SI, per l'intero monte ore previsto a progetto, se non utilizzata (tutta o in parte) prima di tale data.   

Errata corrige. L'Ordinanza è la nr.  83 del 5 giugno 2021, ed è stata erroneamente indicata con il numero 84. Allegato A
Ċ
Giancarlo Cuzzolin,
29 set 2021, 23:17
Ċ
Antonio Aggio,
14 giu 2021, 08:05
Ċ
Antonio Aggio,
19 lug 2021, 06:24
Ċ
Antonio Aggio,
30 lug 2021, 05:11