28. DPCM 26 aprile 2020 "Fase 2". Ripresa dei tirocini curricolari (FAQ)

(data pubblicazione: 4 maggio 2020)

DOMANDA
Il Dpcm 26 aprile 2020, a partire dal 4 maggio, consente la ripresa di diverse attività produttive e industriali, le attività per il settore manifatturiero e quello edile, insieme a tutte le attività all'ingrosso ad essi correlati, con l’obbligo di rispetto delle regole vigenti in materia di sicurezza sul lavoro.  In questo nuovo contesto è possibile la ripresa  dei tirocini curricolari dove l'azienda sede di tirocinio sia attiva e adotti le misure necessarie?

RISPOSTA
La ripresa dei tirocini è stata considerata ammissibile in una delle domande frequenti sulle misure adottate dal Governo per la Fase due, pubblicata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 2 maggio 2020, a cui si rimanda.
La risposta della Presidenza precisa che tali attività potranno ricominciare ad essere svolte in presenza a condizione che vi sia un'organizzazione degli spazi e del lavoro tale da ridurre al massimo il rischio di prossimità e di aggregazione e che vengano adottate le misure organizzative di prevenzione e protezione indicate dal Dpcm del 26 aprile 2020.

Nel caso in cui non possa essere assicurata l’adozione di tali misure, ovvero in tutti gli altri casi in cui non si renda possibile la presenza degli studenti, si potrà ricorrere, ove possibile, anche alle modalità a distanza.

Per quanto concerne il Veneto, si precisa che tale ripresa è ammissibile esclusivamente per le attività di formazione superiore e non possono essere in nessun caso estese agli utenti minorenni.

Con riferimento ai tirocini, si rinvia alla ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 48 del 17 maggio 2020 "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da virus COVID-19. Ulteriori disposizioni". - Lettera F