Negli EVEM, in fase di avvio e di autorizzazione è stato inserito un solo destinatario e sono state raccolte le firme cartacee...

pubblicato 31 mar 2020, 05:32 da Antonio Aggio   [ aggiornato in data 31 mar 2020, 05:37 ]

In questi ultimi, in fase di avvio e autorizzazione corso negli Eventi Moltiplicatiri è stato inserito un solo e unico destinatario. Ci è stato inoltre confermato dall'Ufficio Formazione Continua che in sede di evento oltre il registro presenze/firme si sarebbero ovviamente raccogliere tutte le nuove schede di partecipazione/adesione e che queste si sarebbero solo dovute mettere agli atti e presentate su eventuale richiesta in sede di verifica rendicontativa. Tutto ciò premesso, si conferma dunque che in ciascun intervento “evento moltiplicatore” non è necessario inserire tutti i destinatari partecipanti gli eventi moltiplicatori e quindi non inserire obbligatoriamente le ore di frequenza?


Le anagrafiche dei destinatari delle attività vanno caricate in A39. In alcune tipologie di intervento le stesse devono essere inserite ex ante, in altre (EVEM, SEI, WOF, per citarne alcune), essendo attività ad utenza non predeterminata, devono essere inserite ex post, sulla base delle presenze registrate durante lo svolgimento delle attività. Ciò permette un corretto flusso dati tra i portali A39 e SIU, necessario sia al monitoraggio dei percorsi FSE che ai fini rendicontativi.
L'inserimento di un unico partecipante in fase di avvio è dovuto ai vincoli del portale A39 per l'attivazione del percorso. 
Prima di procedere con la chiusura dei singoli corsi, pertanto, ove non è prevista la registrazione delle presenze con ROL, sarà necessario inserire le ore frequentate da tutti i partecipanti come da comunicazione.